La Voce del Talento

Si può ragionevolmente condividere che il talento di per se stesso sia un dono, un’inclinazione naturale che ognuno di noi, in misura diversa, possiede e di cui il riconoscimento, la valorizzazione, l’espressione dovrebbero essere pregni i percorsi formativi nella nostra società.
Il fattore decisivo sembra invece essere il progetto, la passione con i quali le persone che sanno riconoscere il proprio talento, decidono di condividere socialmente il capitale individuale.
Da queste scelte e dagli spazi che si generano nella società dipende in gran parte la qualità della nostra condizione. Potrei quindi azzardare che essere un talento oggi ha molto a che fare con una sorta di senso della responsabilità condivisa da cittadini fortemente impegnati a costruire, ciascuno sul proprio talento individuale, il futuro del mondo che ci circonda, un’ipotesi più che possibile, perché in parte c’è già.