L’inventore… e il suo talento!

inventare il talento

Nel corso dei secoli tutti noi in qualche maniera siamo sempre rimasti affascinati dalla figura dell’Inventore.

“Inventŏr” in latino. Scopritore, autore.

La storia ci regala un elenco infinito di inventori.  Gli Egizi inventori della scrittura, Archimede inventore delle macchine da guerra, Leonardo da Vinci inventore di un numero indefinito di opere, Guglielmo Marconi l’inventore della radio, Mozart inventore di opere musicali meravigliose.

L’elenco è lunghissimo e variegato sulle più disparate tematiche.

In realtà diamo quasi sempre per scontato che l’inventore abbia quella marcia in più, quella formula magica innata, che viene fuori al momento opportuno.

 

Ma anche l’inventore ha un talento?  Qual è il talento dell’inventore?

Probabilmente sono tanti i talenti dell’inventore.

Un primo talento può essere la passione.

L’inventore è un uomo comune che parte dalla scoperta della passione. Può essere la matematica,  la scrittura, l’ingegneria, la tecnologia, la musica, l’arte. Ogni ambito della vita è un terreno fertile per l’inventore.  Quella passione che lo fa sentire vivo, che dà vita alla scintilla negli occhi, che fa stare in pace col mondo, che dà la forza di alzarsi ogni giorno e combattere per i propri sogni, i propri ideali.

La passione che alimenta ogni giorno un talento.

Il talento è un fuoco che necessita di essere alimentato costantemente per evitare che possa spegnersi.

 

Un altro talento dell’inventore è sicuramente l’intuizione intellettiva.

Ogni inventore è un “GENIO” che ha il talento dell’ intuizione di una cosa “nuova” che può dare una svolta alla propria esistenza e a quella degli altri.

Diventa autore  di “una nuova vita” per  realtà già esistenti (che siano oggetti, forme, note musicali) e attraverso la combinazione “innovativa” di questi diversi elementi, si può arrivare a creare l’invenzione del secolo.

Ma è tutto così naturale e spontaneo il talento dell’inventore?

L’inventore per quanto siano di spessore le sue capacità intellettive, ha passato giornate intere se non anni a provare e riprovare formule, riscrivere disegni, sperimentare in laboratorio, consumare i tasti del pianoforte,  provare voli sugli oggetti più assurdi e inefficaci, spesso preso per pazzo e senza avere il supporto di nessuno.

Sulla base della storia possiamo assolutamente affermare che un altro talento dell’inventore è sicuramente la pazienza e la forza nel non mollare nonostante le innumerevoli difficoltà.

Studio, forza, pazienza, costanza, lotta dei pregiudizi.

Come dice lo stesso Leonardo da Vinci:

Come il ferro in disuso arrugginisce, così l’inazione sciupa l’intelletto.

Non si nasce inventore, ma lo si può diventare allenando i talenti.

“Lo sviluppo progressivo dell’uomo è vitalmente dipendente dall’invenzione.”

Nikola Tesla

Spesso l’inventore è un visionario che ha già nella sua testa una nuova ideazione da creare non solo per il suo successo personale (nella stragrande maggioranza dei casi i grandi inventori vivono una situazione di povertà), ma soprattutto per il bene della collettività e di come la sua visione possa migliorare la vita della gente.

Affermiamo quindi che un altro talento dell’inventore è “l’altruismo”.

Se non ci fosse stato l’inventore che ha creato la tecnologia attuale, non ci sarebbero state le lezioni a distanza o lo smart working che ha contribuito alla scuola e al mondo del lavoro a non fermarsi del tutto  in questo inconsueto periodo storico segnato dalla pandemia per covid19.

Saltando nel tempo non potremmo non citare i Fratelli Lumière. Studiosi di fotografia iniziarono a sperimentare e a lavorare duramente per creare la pellicola cinematografica. Erano visionari e sapevano che quel “quadro” che appariva nella loro testa avrebbe portato una svolta nella storia dell’umanità. E così è stato. Proviamo a immaginare un mondo senza cinema.

Mozart. È stato un musicista prodigio (all’età di 4 anni suonava e componeva) ma è stato “inventore” di grandi opera musicali. La musica è un veicolo importante di emozioni; la musica ha aiutato le grandi masse a superare periodi di carestia e di guerre, ha aiutato la gente a non sentirsi sola.  Mozart (come tutti i musicisti) quando componeva pensava sempre a quali emozioni poteva suscitare nel pubblico che sarebbe andato a sentirlo a teatro.

Ma il talento dell’inventore, quello più importante che dà la spinta a tutto è sicuramente il credere in se stessi, nelle proprie capacità, nella propria forza.

L’intuizione della ragione non basta se resta li, immobile, chiuso in un cassetto.  Ad un certo punto la ragione deve comunicare col cuore, solo così la “visione” del genio può davvero prendere vita e forma.Sicuramente ogni inventore ha incontrato innumerevoli difficoltà, dalla povertà, alla mancanza di mezzi, alla poca fiducia che gli altri riversano in lui, ai pregiudizi (molti inventori sono stati definiti pazzi).

Se l’autore riesce a mettere in comunicazione la ragione, che permette di usare tutte le risorse cognitive, col cuore che gli dà la forza di alzarsi ogni mattina e di rialzarsi ogni volta che cadrà, davvero la creazione del secolo può prendere vita.

E quando questo accade l’uomo vivrà lo sviluppo progressivo della vita della sua generazione e permetterà una vita migliore ai suoi figli e alle generazioni future.

L’elenco di nomi è davvero infinito e dovremmo ringraziare ognuno di loro.

Non hanno mollato, hanno creduto in se stessi, in molti casi hanno sofferto la povertà e hanno resistito, hanno pensato agli altri e hanno permesso all’uomo di migliorare la qualità della vita.

Sicuramente sono delle figure da prendere come esempio da studiare con attenzione sui banchi di scuola e, sperando di trovare geni accanto, è preferibile guardare con attenzione intorno a noi; magari ci sono inventori con talenti  pronti per manifestarsi.

 


 

Contattaci per una Consulenza di Orientamento sul Potenziale


Grazie a TalentUS, è possibile sciogliere i dubbi chiedendo una “Consulenza di Orientamento sul Potenziale del Talento” per il proprio figlio.

TalentUS è la prima e unica piattaforma che ti mette subito in contatto con un esperto del talento per ricevere un consulto professionale.

Che aspetti? Prenota ora la tua consulenza di orientamento.

Compila il form per richiedere una prima Consulenza di Orientamento.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *