La storia di Walt Disney e lo sviluppo del talento

disney

La storia di Walt Disney è quella dell’uomo che, lungo il Novecento, ha fatto sognare milioni di persone. Ma anche di un talento che ha saputo aspettare e valorizzare quello altrui

Walter Elias Disney è uno degli uomini più famosi di sempre. Tutti sanno chi è, perchè sono cresciuti con le sue storie. Tutti hanno amato un film d’animazione, hanno sfogliato Topolino, sono stati (o hanno sognato di essere) a Disneyland a godersi una giornata di magia. Le sue invenzioni hanno popolato e dato forma ai sogni di milioni di bambini. Ma la storia di Walt Disney è quella di uno straordinario talento che ha dovuto – e saputo – avere pazienza.

 

La storia di Walt Disney all’inizio: un talento non riconosciuto

Nato a Chicago il 5 dicembre 1901, Walt Disney era il quarto di cinque figli. Per via di una malattia del padre, dovette cominciare giovanissimo a lavorare per avere di che mantenere sè e la famiglia. Non gli mancava certo lo spirito di adattamento, che gli permise di cimentarsi in molti mestieri. Cresciuto in una fattoria, lavorò in quella di suo zio Robert. Si trasferì poi dall’Illinois al Missouri, dove lavorò come impiegato di banca, poi come venditore di giornali e infine come venditore di dolciumi e bevande sui treni della Missouri Pacific Railroad. Trasferito in l primo lavoro vicino ai talenti per cui lo conosciamo è quello di animatore sulle pagine del Kansas City Star, da cui però, e sembra un paradosso, viene licenziato molto presto. Il motivo? Mancanza di fantasia!!

Nessuno sembra credere in lui, e così la storia di Walt Disney impara la prima lezione: un talento non sempre viene riconosciuto. Allora decide di mettersi in gioco in prima persona: investe tutti i suoi risparmi in una nuova azienda, che chiama Laugh-O-Gram: l’idea è quella che renderà grande Disney: produrre film animati (in questo caso, cortometraggi) ispirati alle storie per bambini e alle fiabe. In effetti, come si vedrà poi, l’idea è vincente, e alla gente piace. Il giovane talento, però, deve ancora affinare la dimensione economica della sua idea: le entrate non sono sufficienti. Piace, ma non basta per coprire i costi enormi, e così la prima società fondata da Walt Disney fallisce dopo circa un anno, come riporta ManagerItalia.it

 

La storia di Walt Disney arriva alla svolta

L’intraprendente Walt ha capito che non basta avere talento perchè sia riconosciuto, e che non basta che sia riconosciuto perchè diventi un successo. Ma anche che, perchè un talento frutti, non bisogna mai farsi fermare o arrendersi. Bisogna, semmai, cambiare prospettiva. Così Walt Disney si lascia tutto alle spalle e – con in tasca quaranta dollari – parte per la California. Per l’uomo che darà forma ai sogni, la meta è il luogo dei sogni nel cinema per definizione: Hollywood. Insieme a lui c’è suo fratello Roy Oliver. Sarà sulle colline del cinema che i due fonderanno il Disney Brothers Studio, che poi diventerà la Walt Disney Production. Siamo nel 1926 e a questo punto, la storia di Walt Disney cambia definitivamente. Quando arriva in California, Walt ha in tasca le bobine del cortometraggio più recente, il Paese delle meraviglie di Alice. Da qui in avanti, il talento di Walt Disney farà di lui un Re Mida.

Nel 1928 dal talento di Walt Disney e dalla sua immaginazione nasce il topo più famoso di tutti i tempi, Mickey Mouse, il nostro Topolino. Da questo momento, la fortuna di Disney non conosce soste, così Walt decide di passare dai cortometraggi ai film. Le storie più amate da ogni bambino, da Biancaneve, a Bambi a Pinocchio e Dumbo, fino al mondo magico di quella Fantasia che lui trasforma in realtà, facendo costruire nel 1955 il primo parco a tema, Disneyland. Ormai la storia di Walt Disney è quella di un impero dell’immaginazione, e di un talento straordinario capace di cambiare la storia a suon di sogni e magia, che – per dare un’idea – gli portano in casa più di 30 Oscar

 

La storia di Walt Disney per sviluppare il talento di altri

La storia di Walt Disney ha insegnato molto anche al suo protagonista. A cominciare da quanto sia importante qualcuno che creda e investa nel tuo talento. Anche per questo, esiste una parte meno conosciuta del lavoro della Walt Disney Company, che ormai dopo quasi un secolo è diventata un colosso. Accanto ai film, ai parchi e alle animazioni, la compagnia si occupa anche di talenti. Esiste infatti un Talent Development Program.

I Walt Disney Animation Studios infatti oggi mettono a disposizione dei giovani talenti dell’animazione e della creatività cinematografica un programma di sviluppo del talento molto prestigioso. Dura dai nove ai diciotto mesi, e si tratta di un programma di appendistato in cui i giovani che sognano di entrare a far parte degli Studios o di diventare creatori di film e animazioni sono seguiti da mentori attraverso una approfondito percorso di training. I giovani artisti si mettono alla prova sotto la guida delle leggende Disney che li accompagnano a sviluppare il loro talento, raccontando loro anche attraverso la storia di Walt Disney, che il talento, se sviluppato con costanza, inventiva e coraggio può far fare molta strada!

 

Contattaci per una Consulenza di Orientamento sul Potenziale


Grazie a TalentUS, è possibile sciogliere i dubbi chiedendo una “Consulenza di Orientamento sul Potenziale del Talento” per il proprio figlio.

TalentUS è la prima e unica piattaforma che ti mette subito in contatto con un esperto del talento per ricevere un consulto professionale.

Che aspetti? Prenota ora la tua consulenza di orientamento.

Compila il form per richiedere una prima Consulenza di Orientamento.

     

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *